Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘collaiphone’ Category

ci vorrebbero più abbracci
per sentirsi meno soli
per strappare via
quel macigno vuoto
che sta nel petto
di quelli che non possono
farsi bastare solo questo
momento bastardo che viviamo.
Dio, si. ci vorrebbero più abbracci
sentire più pelle
sentire più calore
per vivere meglio
per non perdersi
per ritrovarsi
sentire le ossa
la pancia
il miele
per sapere di non essere soli.
inutili cattedrali in deserti bollenti
che solo freddo lasciano
e brividi brutti
che seccano i fiumi di gioia.

Dio…
ci vorrebbero più abbracci.

Read Full Post »

soli

un sottile strato mi protegge dal mondo. ogni piccolo rumore, minimo sussulto, voce un po’ più rapida mi turba, mi sbatte contro scogli putridi e fa scricchiolare le mie assi, traballanti.
con gli occhi sgranati rimango muto.
le fitte in pancia sono tremende e brividi formano ragnatele di ghiaccio tra le scapole. sussulto e tremo. e temo di sapere che alla fine si è soli.
brillantissimi soli, soli.

Read Full Post »

753 a.C.

auguri, puttana

Read Full Post »

l’avido

così d’oro tu
così avido io

Read Full Post »

quello che mi spaventa
è pensare che siamo nati per
morire.
una sensazione che mi
fa violenza dal risveglio
fino alle ultime ore della notte.
io penso, vivo, agisco in
funzione di un fatto tale
per cui così non sia.

un dono.
maledetto od a culo che sia.
intendo sfruttarlo.
spremerlo.
mandarlo su di giri.

lasciarlo così su di un comodino,
no.

Read Full Post »

il filo

siamo legati a doppio filo, noi.
Spinato

Read Full Post »

18 rosso

sogni a puntate per vite d’azzardo

Read Full Post »

Older Posts »