Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘gdc’

La solitudine del numero primo per eccellenza è emblematica.
Siamo tutti quanti un numero 1.
Unici, irripetibili, fini a noi stessi.
Siamo i primi della nostra personalissima lista.
Guardiamo gli altri, che hanno multipli a non finire, e ci rammarichiamo.
Ce la prendiamo con gli dei, per averci fatto soli.
Il numero 1 è un numero solo. E’ il primo. E sta lì.
Te lo ricordi solo in certe occasioni. Poi nulla più.
Il numero 1 impreca. Si sgomenta.
Inizierà col tempo a capire che non è solo, che è una pietra angolare di tutto quanto.
E capirà che non ci sarà bisogno di andare molto lontano.
Ci sono tanti numeri primi come lui.
E cosa più importante…non è solo nella sua eccezionalità…
Abituato a guardare avanti a sè, non ha guardato per una vita a chi c’era prima di lui…
Un unico numero. Unico come lui. E così importante. Come lui…

Read Full Post »

l’impossibilità del ritorno

puzzava di libertà ed umido l’aria
tra gli alberi di quella città senza tempo.
La guardava, sotto di lui, muoversi come
mai nessuna aveva mai fatto prima.
Sentiva le sue cosce stringersi intorno ai fianchi.
Ed i suoi occhi erano un pugno a cui
non ci si poteva sottrarre.
Roma, così la chiamavano,
si faceva scopare niente male.
Scivolare su di lei era così facile
che nulla sarebbe stato lo stesso dopo.
Sentiva le mani che graffiavano
ed il bruciore gli piaceva..
E continuava…più andava a fondo
più si sentiva salire
più andava a fondo
e più saliva.
A quel punto fermarsi non avrebbe significato nulla.
Si muoveva Roma, e se la godeva.
Tra le sue cosce tutto apparve più chiaro,
puzzava di libertà e d’umido l’aria

e col cazzo se la sarebbe fatta scappare una seconda volta.

Read Full Post »